Verità Bibliche

Decimare, dare ed il Nuovo Testamento (PDF) Edizione PDF

Decimare, dare ed il Nuovo Testamento: Conclusione e cosa fare con le informazioni di questo libro.



In base a quello che abbiamo sopracitato ecco qui una breve conclusione.

Dal nostro studio abbiamo dedotto che non c'è decima nei nostri tempi, nell'era del Nuovo Testamento. La decima, insieme con le altre ordinanze e la legge scritta a mano, è diventata obsoleto, attraverso la morte e la resurrezione del nostro Signore Gesù Cristo. Quello che è valido nel Nuovo Testamento è il libero arbitrio del dare che ha i seguenti scopi:

i) sostenere i poveri santi. Questo è la più comune forma di offerte ed è menzionata nel Nuovo Testamento molto spesso.

ii) Libero arbitrio nel darei doni ai missionari ed agli apostoli cioè quelli che sono inviati (questo è quello che la parola “apostolo”vuol dire) che divulgare la Parola di Dio, viaggiando da un posto all'altro.

iii) Libero arbitrio, doni volontari (no salari) agli anziani cioè a quelli più maturi nella fede (“anziani”) fratelli che agiscono come pastori, prendendo cura della gregge di Dio nella chiesa locale.

iv) Sostegno delle vedove che si confidano in Dio che hanno più di 60 anni, che hanno buona reputazione e che non hanno nessun' altro della famiglia che le aiuti.

I doni sono doni volontari dati dal proprio libero arbitrio “secondo i vostri mezzi” cioè in base a quello che uno ha. Essi dovevano essere dati secondo come avevano” deliberato in cuor suo; non di mala voglia, né per forza perché Iddio ama un donatore allegro.” (2 Corinzi 9:7).

Sebbene io credo che ogni parte delle scritture sia di uguale importanza io credo anche che ci sono alcune parti che sono state enfatizzate più di altre. Se io parlo con te ed il 90% è A ed il 10% è B, è ovvio che si darà più importanza ad A perché costituisce il 90%. Nel soggetto del dare, 90% è circa il dare ai poveri santi (incluse le vedove) mentre ci sono solo due versi del dare agli anziani, ed altri pochi versi del dare ai fondatori di chiese (missionari, apostoli, e quelli mandati). Tutte sono importanti ma il peso spirituale delle scritture, nella mia opinione, è data nel sostenere i poveri santi. Spero che faremo buon uso delle informazioni contenute in questo libro, sostenendo con le nostre offerte di libera volontà gli scopi del Regno di Dio.

Anastasio Kioulachoglou